20/11/2019 21:48
ARCHIVIO

IL PRESENTE FORUM NON VIENE PIU' UTILIZZATO MA RIMANE SOLO COME STRUMENTO DI CONSULTAZIONE PER LA QUANTITA' DI INFORMAZIONI CONTENTUTE. IL NUOVO FORUM E' RAGGIUNGIBILE DIRETTAMENTE DAL NUOVO SITO

www.asgs.sm

Vedi argomento
 Stampa argomento
The Republic of Rome (Seconda Ediz.)
Clivio Fenili
Dato che ci stiamo interessando a questo gioco, potete scaricare il regolamento seconda edizione in italiano sulla Tana dei Goblin.

Per chi si ricordasse già il regolamento, queste sono le modifiche apportate alla prima edizione:

CAMBIAMENTI DELLA SECONDA EDIZIONE
La prima edizione di Republic of Rome era universalmente conosciuta per avere un’infinita lista di errata, ufficiali e non ufficiali. I cambiamenti elencati di seguito fanno riferimento ai cambiamenti delle meccaniche ufficiali del gioco che recepi- scono questi errata, in modo che possano essere utilizzati anche da coloro che possiedono la prima edizione del gioco.
1. Il gioco adesso termina durante la Forum Phase in cui viene pescata la carta Era Ends, anziché quando viene pesca- ta l’ultima carta dal mazzo di gioco. Questo cambiamento modifica leggermente la costruzione del mazzo di gioco e nelle regole che prevedono di rimescolare il mazzo in determinate situazioni. La ragione del cambiamento è quella di limitare la corsa all’assassinio tipica dell’ultimo turno del gioco.
2. La fase di trasferimento dei Talenti tra i giocatori adesso avviene durante la Revenue Phase. La ragione del cam- biamento è quella di semplificare la Revenue Phase ed impedire ai giocatori di evitare di rispettare accordi con altri giocatori devolvendo il loro denaro allo stato prima di scambiarlo.
3. I Governatori corrotti possono ora essere perseguiti anche se sono richiamati dal Senato. La ragione del cambiamen- to è quella di evitare ai Governatori questa scappatoia.
4. Le Fazioni con due Statisti tra loro opposti adesso non possono lasciar andare volontariamente uno di essi. La ragio- ne del cambiamento è quella di rimuovere una regola che non era mai utilizzata.
5. Le perdite delle forze provinciali adesso avvengono nella misura di 1 Legione ogni 2 Armate Provinciali, anziché tira- re 2d6. La ragione del cambiamento è quella di semplificare questa procedura.
6. La posizione “ufficiale” di banchiere è stata rimossa. La ragione del cambiamento è che non è necessaria una posi- zione ufficiale, in quanto i giocatori possono prendere e cedere il loro denaro da soli. Ad ogni modo nulla vieta di no- minare un “banchiere ufficiale” all’inizio della partita.
7. La regola dell’Esilio è stata rimossa. La ragione del cambiamento è quella di rimuovere una regola mai utilizzata che non aggiungeva nulla di utile al gameplay.
8. Le perdite di Legioni in battaglia comportano adesso una perdita di Popularity per il comandante. La ragione del cambiamento è quella di simulare più accuratamente le conseguenze della perdita di truppe e di offrire un ulteriore metodo alternativo ai Processi per ridurre la Popularity di un senatore.
9. Il Console temporaneo del primo turno di gioco è adesso scelto a caso e non più assegnato al senatore con il nume- ro più basso. La ragione del cambiamento è limitare il vantaggio del giocatore che controlla il senatore con ID #1 du- rante lo scenario Early Republic.
10. I senatori processabili sono ora indicati con dei segnalini appositi. La ragione del cambiamento è quella di favorire i giocatori eliminando la difficoltà del Censor a ricordarsi tutti i senatori che erano perseguibili.
11. La Tesoreria di Fazione non può più essere utilizzata per favorire un tentativo di persuasione. La ragione del cam- biamento è quella di eliminare una contraddizione del vecchio regolamento ed eliminare un vantaggio eccessivo dei giocatori che effettuavano i tentativi di persuasione verso i senatori degli altri.
12. La variante al regolamento delle guerre correlate è diventata ora una regola ufficiale. La ragione del cambiamento è quella di rendere ufficiale una variante molto utilizzata dai giocatori e concedere al gruppo di gioco maggiori possibili- tà di affrontare delle guerre che altrimenti si renderebbero troppo difficili. Le guerre precedentemente definite ritarda- te ora sono definite guerre imminenti.
13. Ora è possibile cambiare il Faction Leader e Sponsorizzare i giochi nello stesso turno. La ragione del cambiamento è quella di eliminare una regola che risultava arbitraria e anti-intuitiva e non aveva alcuna motivazione legata all’ambientazione o allo svolgimento del gioco.
14. L’assegnazione, riassegnazione o rimozione di un Prete è adesso un’azione facoltativa e non obbligatoria del Ponti- fex Maximus. La ragione del cambiamento è quella di evitare che il giocatore che controlla il Pontifex Maximus si tro- vasse alla fine della Senate Phase ad aver dimenticato di effettuare questa azione. Rendere questa azione opzionale rimuove questo problema senza ha alcun impatto reale sul gioco.

_______________

Zuga Zuga
 
Giancarlo Ceccoli
Clivio Fenili ha scritto:
Dato che ci stiamo interessando a questo gioco, potete scaricare il regolamento seconda edizione in italiano sulla Tana dei Goblin.

Per chi si ricordasse già il regolamento, queste sono le modifiche apportate alla prima edizione:

CAMBIAMENTI DELLA SECONDA EDIZIONE
La prima edizione di Republic of Rome era universalmente conosciuta per avere un’infinita lista di errata, ufficiali e non ufficiali. I cambiamenti elencati di seguito fanno riferimento ai cambiamenti delle meccaniche ufficiali del gioco che recepi- scono questi errata, in modo che possano essere utilizzati anche da coloro che possiedono la prima edizione del gioco.
1. Il gioco adesso termina durante la Forum Phase in cui viene pescata la carta Era Ends, anziché quando viene pesca- ta l’ultima carta dal mazzo di gioco. Questo cambiamento modifica leggermente la costruzione del mazzo di gioco e nelle regole che prevedono di rimescolare il mazzo in determinate situazioni. La ragione del cambiamento è quella di limitare la corsa all’assassinio tipica dell’ultimo turno del gioco.
2. La fase di trasferimento dei Talenti tra i giocatori adesso avviene durante la Revenue Phase. La ragione del cam- biamento è quella di semplificare la Revenue Phase ed impedire ai giocatori di evitare di rispettare accordi con altri giocatori devolvendo il loro denaro allo stato prima di scambiarlo.
3. I Governatori corrotti possono ora essere perseguiti anche se sono richiamati dal Senato. La ragione del cambiamen- to è quella di evitare ai Governatori questa scappatoia.
4. Le Fazioni con due Statisti tra loro opposti adesso non possono lasciar andare volontariamente uno di essi. La ragio- ne del cambiamento è quella di rimuovere una regola che non era mai utilizzata.
5. Le perdite delle forze provinciali adesso avvengono nella misura di 1 Legione ogni 2 Armate Provinciali, anziché tira- re 2d6. La ragione del cambiamento è quella di semplificare questa procedura.
6. La posizione “ufficiale” di banchiere è stata rimossa. La ragione del cambiamento è che non è necessaria una posi- zione ufficiale, in quanto i giocatori possono prendere e cedere il loro denaro da soli. Ad ogni modo nulla vieta di no- minare un “banchiere ufficiale” all’inizio della partita.
7. La regola dell’Esilio è stata rimossa. La ragione del cambiamento è quella di rimuovere una regola mai utilizzata che non aggiungeva nulla di utile al gameplay.
8. Le perdite di Legioni in battaglia comportano adesso una perdita di Popularity per il comandante. La ragione del cambiamento è quella di simulare più accuratamente le conseguenze della perdita di truppe e di offrire un ulteriore metodo alternativo ai Processi per ridurre la Popularity di un senatore.
9. Il Console temporaneo del primo turno di gioco è adesso scelto a caso e non più assegnato al senatore con il nume- ro più basso. La ragione del cambiamento è limitare il vantaggio del giocatore che controlla il senatore con ID #1 du- rante lo scenario Early Republic.
10. I senatori processabili sono ora indicati con dei segnalini appositi. La ragione del cambiamento è quella di favorire i giocatori eliminando la difficoltà del Censor a ricordarsi tutti i senatori che erano perseguibili.
11. La Tesoreria di Fazione non può più essere utilizzata per favorire un tentativo di persuasione. La ragione del cam- biamento è quella di eliminare una contraddizione del vecchio regolamento ed eliminare un vantaggio eccessivo dei giocatori che effettuavano i tentativi di persuasione verso i senatori degli altri.
12. La variante al regolamento delle guerre correlate è diventata ora una regola ufficiale. La ragione del cambiamento è quella di rendere ufficiale una variante molto utilizzata dai giocatori e concedere al gruppo di gioco maggiori possibili- tà di affrontare delle guerre che altrimenti si renderebbero troppo difficili. Le guerre precedentemente definite ritarda- te ora sono definite guerre imminenti.
13. Ora è possibile cambiare il Faction Leader e Sponsorizzare i giochi nello stesso turno. La ragione del cambiamento è quella di eliminare una regola che risultava arbitraria e anti-intuitiva e non aveva alcuna motivazione legata all’ambientazione o allo svolgimento del gioco.
14. L’assegnazione, riassegnazione o rimozione di un Prete è adesso un’azione facoltativa e non obbligatoria del Ponti- fex Maximus. La ragione del cambiamento è quella di evitare che il giocatore che controlla il Pontifex Maximus si tro- vasse alla fine della Senate Phase ad aver dimenticato di effettuare questa azione. Rendere questa azione opzionale rimuove questo problema senza ha alcun impatto reale sul gioco.


Mamma mia!!!!
Mi ricordavo varie errata, ma non cos' tante. Rispolvero la mia "storica copia Avalon Hill; sono curioso di verificare se già all'epoca (forse '98-2000........) erano già state apportate le modifiche da articoli apparsi su General.
 
www.asgs.sm/viewpage.php?page_id=9
Ettore lo Bue
io lo gioco molto volentieri, ricordo delle bellissime serate passate intorno a quel tavolo ormai 10 anni or sono, scarico e leggo ileggo il regolamento
 
Vai al forum:
LOGIN SOCI
CLICCA QUI - LOGIN PER VISUALIZZARE LE VECCHIE SEZIONI RISERVATE AI SOCI
Copyright A.S.G.S. © 2007