20/11/2019 20:59
ARCHIVIO

IL PRESENTE FORUM NON VIENE PIU' UTILIZZATO MA RIMANE SOLO COME STRUMENTO DI CONSULTAZIONE PER LA QUANTITA' DI INFORMAZIONI CONTENTUTE. IL NUOVO FORUM E' RAGGIUNGIBILE DIRETTAMENTE DAL NUOVO SITO

www.asgs.sm

Vedi argomento
 Stampa argomento
Non aprite quella scatola!!!
Giancarlo Ceccoli
Non aprite quella scatola!!!,

era il titolo di un editoriale che veniva pubblicato su una vecchia rivista italiana dedicata ai board-wargames.
Bhè,...............credo sia molto indicato per un titolo, nuovissimo, che proprio ieri sera io, Marcello, Maurizio e Giuseppe abbiamo provato nella mia war room: Il mistero dei Templari, edito da Giochi Uniti.

www.e-nigma.it/wp-content/uploads/2012/02/MT_box_lid_IT.jpg

Mhà..........; gioco lento, lungo, faraginoso, con un regolamento poco chiaro e a volte carente della regola necessaria. Siamo andati spesso ad intuito, più che per regole..............
Non sò; sono rimasto sorpreso amche leggendo i nomi di coloro che hanno contribuito al progetto e ai playtest, amici che conosco e che reputo esperti del settore giochi di un certo tipo.

Buona la mappa, forse anche troppo grande per il reale utilizzo, buone le carte, troppo piccoli alcune pedine raffiguranti nemici vari sulla mappa (un gettoncino quasi indecifrabile); ottima la grafica del regolamento, ma vedi sopra.......
Molto interessante anche il libretto delle note storiche e delle fonti; a livello simulazione, però, non trovo un legame effettivo fra quanto rappresentato da questo gioco "storico/gestionale" e quanto effettivamente fù la storia dei Templari, soprattutto in merito alla ricerca delle reliquie. Vedi anche: http://it.wikiped...i_templari, in particolare il capitolo Organizzazione e diffusione dei Templari

Mhà,.................
Consigliato SOLO ai fanatici del periodo e dei Templari, appunto.

P.S.
la serata si è salvata grazie ad una partitella sul gioco "Il mondo del Chaos"............Dohh
Modificato da Giancarlo Ceccoli il 14/08/2013 10:42:07
 
www.asgs.sm/viewpage.php?page_id=9
Marcello Maimone
Confermo le impressioni del GC... e a tal proposito ecco il mio intervento dalla Tana dei Goblin, dove rispondevo ai dubbi che anche altri avevano palesato, e che riporto qui in blu...



1] Regolamento scritto in maniera lacunosa che da adito a molte incertezze durante il gioco e durante l'apprendimento delle regole di gioco.


Confermo, alcuni punti sono proprio misteriosi, gli esempi poco chiari, alcune precisazioni posizionate in maniera "fantasiosa", e soprattutto mancano delucidazioni su diversi punti, come il significato di "rivelare" i cavalieri
..non si capisce bene cosa voglia dire "rivelarli" al punto 5 della fase 5. Non si capisce nemmeno in caso di attacco di briganti (nome poco tematico, quasi anacronistico direi..non era meglio predoni o musulmani?) quale forza abbiano di base..abbiamo presunto che sia la stessa della carta giocata ad inizio turno (sebbene mettere una riga in più a chiarificare non sarebbe stato male, così come per molte altre cose in un regolamento molto ostico). O ancora come conteggiare le reliquie "casa di maria" con quel "+3X" che non è spiegato da nessuna parte mi pare..noi pensiamo che sia 3 punti per ogni reliquia "casa di maria" posseduta alla fine del gioco nel rifugio assegnato.

2] La grafica sul tabellone non aiuta i giocatori a districarsi sulla mappa di gioco ne a facilitare l'identificazione delle città. Addirittura tutti è 4 i giocatori nella nostra partita hanno avuto difficoltà anche a leggere solo il nome delle città e ci siamo dovuti avvicinare a 20 cm dal testo per leggerlo distintamente oltre ai contrasti dei colori utilizzati in maniera non ottimale.


Confermo una grafica non particolarmente felice, soprattutto per il posizionamento delle domus e quant'altro. Le tabelle sono messe ovunque...ma spesso lontano dal luogo di riferimento. I caratteri difficili da leggere e nel retro della scatola confermo una strana immagine a bassa risoluzione.

3] Meccanismo dell'asta al buio macchinoso ed aleatorio/non sense. Se un giocatore perde l'asta praticamente salta quasi un turno. Inoltre le reliquie si possono trovare anche solo tramite le carte e non avviando una ricerca. E' capitato che un giocatore avesse trovato una reliquia senza sapere il perchè l'avesse trovata.


..il fatto di simulare uno scavo per il recupero delle reliquie con una meccanica ad asta è davvero frustrante! cioè, che senso ha?


In realtà ci starebbe anche...la carta e il segnalino giocato rappresentano il mio impegno nelle due attività principali dei templari, cioè scortare e cercare reliquie. Più che altro io avrei differenziato la forza del cavaliere, mettendo più forza nelle carte medie, e meno in quella 7/1.

Non ho capito cosa voglia dire trovare le reliquie solo tramite le carte.

4] Limite dei gettoni merci/denari sulla scheda dei giocatori. Perchè mettere questo limite? Ci è sembrata una forzatura che ci ha infastidito più di una volta. Inoltre il limite crea delle situazioni macchinose soprattutto all'inizio del gioco dato che non si riescono a smerciare le merci finendo per domandarsi più di una volta: "ma io voglio vendere le merci per liberarmi spazio, quando posso farlo?" (vedi punto 5).


Stessa indecisione sull'operato con merci in eccedenza. Nella fase acquisto, come da regolamento, le abbiamo eliminate, mentre in fase 5, quelle eventuali ottenute dallo svuotamento della pergamena, le abbiamo messe con un sigillo nella zona della domus base.

5] Gli Eventi. Si girano 2 carte ma se non capita l'evento giusto al momento giusto, ovvero l'evento che ti serve, per esempio che si apre il mercato, oppure l'evento che puoi acquistare domus/castelli/chiese, oppure altro, praticamente si perde un turno e ci si ritrova a gironzalare senza un senso sulla mappa di gioco.


..altra pecca è il fatto di dovere aspettare che le carte evento ci diano la possibilita' di acquistare i castelli o mercanteggiare,e nel frattempo ci si ritrova a gironzolare col nostro bel templare,che a altro non serve che a trasportare una sola reliquia muovendosi di un solo spazio per volta,senza sapere dove andare ne cosa fare!? ..


Su questo concordo..ad inizio partita il flusso del gioco è molto lento, ma a quanto pare è stata una precisa scelta di produzione, che io non ho particolarmente apprezzato, perchè se escono per primi gli eventi con i nemici, e poi i castelli, per i primi 4 turni praticamente non vendi niente.

6] I templari sono lenti, si muovono di massimo 1 regione e non hanno possibilità d'incrementare la velocità del loro movimento tramite cavalli o altra roba. Possono trasportare massimo una sola merce e non si possono muovere insieme ai carretti che si muovono di 3 spazi.


Stesso discorso...sembra una precisa scelta per ragioni tematiche, e ci sta. Per andare più veloce ci sono carovane e navi, che però escono casualmente e se non le carichi quando partono, devi aspettarne un'altra.

Il fatto poi che si debba scegliere il valore della carta ed il segnalino 1/2 templari prima di rivelare le carte scorta/scavo mi sa tanto di asta al buio.
In pratica devo scommettere su qualcosa che non conosco con l'aggravante di non sapere cosa faranno gli altri giocatori.
La cosa mi sembra abbia particolare rilievo, specie nelle attribuzioni delle reliquie.
Anche gli eventi pescati casualmente solitamente per me sono motivo di repulsione.


Io avrei gradito "il buio" solo per la missione scavo, cosa tematicamente attinente, mentre per la scorta mi sembrerebbe ovvio sapere cosa vado a scortare, MA, sempre per ragioni tematiche, avrei inserito un elemento casuale sulla risoluzione della stessa. In pratica so prima cosa scorto, ma non son sicuro se ci riesco (con un tiro di dado da confrontare con la forza complessiva ad esempio).

Sul caso degli eventi ribadisco...ci sta, ma particolari sequenze rallentano molto i primi turni di gioco.

7] Gli spostamenti navali delle barche una volta arrivati a destinazioni poi che si fa? Non possono trasportare nemmeno i templari.
Non ci avevo nemmeno pensato! :-P

p.s. non posso dire se anche la persecuzione finale abbia difetti di sorta in quanto non ci siamo arrivati perchè ci saremmo tagliati le vene.
Nemmeno io! :-P

In definitiva penso che vorrei rigiocarlo, perchè l'ambientazione è sicuramente affascinante, però la difficoltà nel dirimere tutte le situazioni e l'effettiva lunghezza del gioco, sono dei validi deterrenti per chi lo volesse acquistare. Urge un bel documento con tutte le risposte chiarificatrici, e allora forse...:grin:


Era meglio giocare direttamente a "Caos nel Vecchio Mondo" in 4! Grin
Cavaliere del Lavoro, Maimone Borgia Ragionier Marcello
 
Vai al forum:
LOGIN SOCI
CLICCA QUI - LOGIN PER VISUALIZZARE LE VECCHIE SEZIONI RISERVATE AI SOCI
Copyright A.S.G.S. © 2007